Laboratorio Artigianale

Progetto di ristrutturazione, riqualificazione architettonica, razionalizzazione ambienti ed arredamento di un laboratorio di pelletterie - Roma 1990

Il laboratorio versava in una situazione alquanto degradata e al suo interno era caotico perché mancava una giusta suddivisione degli ambienti lavorativi.

Ridottissima la zona aperta al pubblico con carenza di spazi per l’esposizione e la vendita, pressoché assente la zona uffici organizzati in maniera approssimativa nel retro bottega a stretto contatto con i lavoratori.

L’intervento, oltre che di risanamento, è stato un progetto di razionalizzazione degli ambienti che li caratterizzasse e al tempo stesso valorizzasse i prodotti di pelletteria in vendita.

Dal punto di vista funzionale è stato fondamentale riorganizzare l’area di lavoro, i vari depositi, l’immagazzinaggio e consegna prodotti e relativi servizi.

Per la zona rappresentanza, la più importante dal punto di vista dell’immagine aziendale, si è reso necessario trovare la giusta collocazione della scala di collegamento che ha consentito di suddividere l’area di attesa (collegata alla segreteria), la zona esposizione, e la nuova zona ufficio direzionale con relativi salottino e area preposta alla presentazione della campionatura.

Già all’ingresso si percepisce la visione d’insieme delle varie aree di rappresentanza.

 

[ inizio pagina ]