Urso
Progetto di restauro, risanamento conservativo e razionalizzazione degli spazi di un piccolo edificio unifamiliare- Catania  2000
Per visualizzare i disegni sotto elencati scaricate il plug-in Autodesk® Design Review dal sito web Autodesk® Inc. Autodesk Design Review Free
Elaborati
Vedi
Piante
Disegno
Prospetti
Disegno
Sezioni
Disegno
Descrizione

Progetto di restauro, risanamento conservativo e razionalizzazione degli spazi di un piccolo edificio unifamiliare- Catania  2000

L’edificio versava in uno stato di forte degrado e oltre ai lavori di restauro e risanamento sono stati riorganizzati gli spazi interni per rendere vivibile l’edificio stesso.

I corpi erano separati, non collegati fra loro e con un servizio igienico di ridotte dimensioni, accessibile dal cortile esterno, non direttamente dal corpo più grande; l’utente, nel caso dell’utilizzo dello stesso, era costretto ad uscire allo scoperto per accedervi.
La realizzazione del nuovo servizio igienico, in posizione baricentrica, ha permesso un utilizzo più razionale dello stesso e di collegare i due corpi separati rendendo funzionale l’intera abitazione.

 E’ stato possibile ripristinare una finestra occultata che, trasformata in porta, ha permesso anche l’accesso diretto al cortile.

All’interno del corpo principale è stato possibile realizzare un soppalco con una scala di collegamento collocata a ridosso dell’ingresso principale in modo tale che l’interpiano e la seconda rampa di essa si trovino posti frontalmente a questo così da creare un disimpegno con una quota identica a quella della strada.

La partenza della scala avverrà dalla parte opposta dell’ingresso principale, ed è posta su un rialzo di cm 20 che rappresenta una sorta di corridoio, il quale disimpegnerà i percorsi di smistamento al piano soppalco, all’antibagno e bagno.

Dunque, così collocata, la scala tra il disimpegno e il rialzo a mo’ di corridoio consentirà anche una migliore distribuzione interna dell’ambiente dal punto di vista degli arredi perché si avrà una netta separazione dei percorsi dalle zone di sosta o di soggiorno.

Il soppalco si svilupperà nella parte opposta della scala e dal lato della strada inizia dal limite della finestra; il pianerottolo aereo e la seconda rampa sono distanziati dalla parete confinante con la strada  per dare più possibile luce naturale al soppalco dalle aperture sottostanti ed un certo gioco e movimento agli spazi così che chi percorrerà la rampa della scala avrà una visione totale dell’intero ambiente.

[ inizio pagina ]