Arch. Angelo La Mela

L’arch. Angelo La Mela si è laureato all’università di Roma nel 1986 con una tesi sul settore turistico alberghiero, un centro invernale sull’Etna, e ha conseguito un attestato di architettura d’interni e design presso l’Istituto Europeo di Design in Roma nel 1979.

Importante per la propria formazione personale il periodo trascorso a Roma dove non ancora laureato ha cominciato il suo apprendistato presso lo studio d’AS di (Erminio de Angelis), specializzato nel settore turistico alberghiero, comunitario, sport e spettacolo e presso l’A.N.D.I Associazione Nazionale Degli Inventori.

Anche dopo la laurea fino al 1991 è proseguito il rapporto con lo studio d’As che gli ha dato la possibilità di operare su tutto il territorio nazionale e di affrontare la problematica del settore dagli studi a larga scala su complessi e centri turistici (incarichi da parte dello I.A.S.M. - Istituto per l’Assistenza e Sviluppo del Mezzogiorno) al piccolo albergo a conduzione familiare.

Parecchi progetti di alberghi per lavori di ammodernamento, di completamento, di  ristrutturazioni e di arredamento; progetti di ristrutturazioni di appartamenti, ville, arredamenti in genere, studi professionali.

Dal 1981 al 1999 ha collaborato con l’Andi, dove ha avuto la possibilità di stare a contatto con il mondo delle invenzioni, terreno fertile di idee innovative, abituato ad anticipare i mutamenti sociali e ai quali va riconosciuta la capacità di influire sugli eventi, esperienza questa che ha lasciato  una profonda influenza sulla sua vita professionale. Presso l’Andi ha avuto diversi incarichi tra i quali quello di responsabile della sezione “Architettura e Design”  incaricato alla progettazione  e strutturazione di mostre e fiere specializzate per la presentazione dei brevetti d’invenzioni di cui una ha riscosso particolare successo (Esposizione delle innovazioni tecnologiche in Ecologia, Qualità della vita e Agricoltura, denominata INVENTECO svoltasi in Roma nel 8-13 aprile 1991 nel Complesso Monumentale S. Michele A Ripa).

Sempre per essa è stato anche redattore capo dal 1990 al 1992 del periodico tecnico-scientifico quadrimestrale dell’Andi “Ingegni e Congegni”.

Inoltre è stato il rappresentante e responsabile dal 1995 al 1999 della sede meridionale.
Ha anche operato nel mondo della pubblicità presso una multinazionale sempre a Roma.
La sua attività, dunque, ha spaziato in svariati campi (settori) e diverse tipologie di lavori:

  • edilizia (sia di nuova edificazione, di conservazione, di recupero e di ammodernamento) alberghiera, di ristorazione, commerciale, sociale, residenziale pubblica e privata;
  • verde pubblico e privato, arredo urbano;
  • arredamenti per privati ed enti pubblici;
  • design, scenografia, pubblicità, studi relativi a prodotti industriali, miglioramenti estetici a favore degli associati dell’A.N.D.I. in merito a modelli industriali proposti;
  • brevetti e consulenze per il riconoscimento del diritto di privativa industriale;
  • titolare di brevetti d’invenzione industriali, di uno dei quali sono stati ceduti, con regolare atto pubblico, i diritti di sfruttamento a terzi..

Grazie all’aver potuto spaziare dalla progettazione a scala urbana alla piccola opera edilizia, dalla progettazione di interni allo studio del dettaglio di un oggetto, dalla grafica alla pubblicità, ai brevetti ha acquisito una certa flessibilità progettuale tale da permettergli di affrontare, con spirito sempre nuovo, le più svariate tematiche.

Diversi i riconoscimenti ottenuti per la sua attività si creativo sia dalla stampa che da tv nazionali e locali.

 

[ inizio pagina ]